Torna alla Home WiP

Antonino Callea
Dominga Camardella
Vincenza Capone
Rita Chiesa
Michela Cortini
Maria Luisa Giancaspro
Silvia Gilardi
Emanuela Ingusci
Alessandro Lo Presti
Mariaelena Magrin
Amelia Manuti
Francesco Pace
Sara Pluviano
Silvio Ripamonti
Riccardo Sartori
Paola Spagnoli

Antonino Callea

Antonino Callea è laureato in Psicologia del lavoro e delle organizzazioni. Dopo aver conseguito il Dottorato di Ricerca in Psicologia, da Ottobre 2010 a Settembre 2013 è ricercatore a tempo determinato di Psicometria presso l’Università LUMSA di Roma. Dal 2014 è ricercatore a tempo determinato di Psicometria presso la medesima università, dove insegna Psicometria al corso di laurea in Scienze e Tecniche Psicologiche. Nel 2012 è stato vincitore del Premio Criteos-Sipef: “Young Researcher Best Poster Presentation” con il poster dal titolo “Atypical Workers and Burnout: preliminary research”. Recentemente è stato Visiting Researcher presso l'Università Ramòn LLull di Barcellona, in cui ha tenuto un ciclo di seminari su “Metodi statistici multivariati” e “Modelli di equazioni strutturali” per gli studenti della Scuola di dottorato in psicologia. E’ esperto in analisi di dati multivariati e nell’utilizzo di software per i modelli di equazioni (M-PLUS; LISREL). 
I suoi interessi di ricerca sono la job insecurity, la salute dei lavoratori a tempo determinato, la promozione della employability e la costruzione della carriera professionale; ha collaborato, inoltre, alla validazione di numerosi questionari nell'ambito della psicologia del lavoro e della psicologia clinica. E’ consulente organizzativo nell'ambito della valutazione dello stress lavoro-correlato e promozione del benessere lavorativo e svolge attività di ricerca/intervento in alcune grandi organizzazioni multinazionali. 
a.callea@lumsa.it

Dominga Camardella

Dal 2014, è PhD Student in Psicologia del Lavoro presso la Scuola di Dottorato in Scienze delle Relazioni Umane XXIX Ciclo del Dipartimento di Scienze della Formazione, Psicologia, Comunicazione - Università degli Studi di Bari “Aldo Moro”. Il progetto di ricerca di dottorato, attualmente in corso, si sofferma sull’analisi dei meccanismi psicologici che intervengono nella definizione di carriera dei N.E.E.T., i giovani che non studiano e non lavorano, per comprendere quanto la loro condizione occupazionale sia dettata dagli andamenti del mercato e se e come siano mutati i significati e le rappresentazioni di lavoro e carriera, costringendoli in questa condizione di “impasse di carriera”. Altri interessi di ricerca che l’hanno vista coinvolta approfondiscono il costrutto di boundaryless career nelle transizioni al lavoro, in relazione al ruolo dello psychological empowerment e della maturità di carriera, nella costruzione del percorso professionale di giovani laureati. 
dominga.camardella@uniba.it

Vincenza Capone

Vincenza Capone è dottore di ricerca in Psicologia della Salute e Prevenzione del rischio individuale e sociale. Dal 2010 al 2015 è stata docente di Psicologia del Lavoro e delle Organizzazioni (SSD M-PSI/06) per il corso di laurea in Scienze e Tecniche Psicologiche dell’Università Federico II di Napoli. Dal 2011 al 2014 ha fatto parte del comitato redazionale della rivista Psicologia della Salute (FrancoAngeli) e dal 2015 è membro del comitato scientifico della rivista. Ha conseguito un master annuale in Metodi Quantitativi per la Ricerca Socio-sanitaria (Università degli Studi di Salerno) e partecipato al corso annuale Cultural Historical Activity Theory Course (California University, Resp. M.Cole). È stata Vincitrice del premio AIP-Ordine degli psicologi per la miglior Tesi di dottorato 2008. È inoltre docente sul tema della comunicazione organizzativa e la promozione del benessere organizzativo in numerosi corsi di formazione presso istituzioni pubbliche nazionali. 
I suoi interessi scientifici, espressi in numerose ricerche, pubblicazioni e partecipazioni a convegni nazionali e internazionali, sono incentrati sulla comunicazione organizzativa, sulle percezioni di efficacia personale e collettiva con particolare riferimento alle organizzazioni sanitarie, sul benessere organizzativo, sulle metodologie di apprendimento collaborativo e sulla validazione di strumenti di misura connessi agli ambiti di specifico interesse scientifico. 
vincenza.capone@unina.it

Rita Chiesa

Rita Chiesa è Dottore di Ricerca in Psicologia Sociale, dello Sviluppo e delle Organizzazioni -Università di Bologna. Dal 2010 è Ricercatore presso il Dipartimento di Psicologia dell’Università di Bologna. E’ docente di Psicologia dell'Orientamento e Counselling e Metodologie e Strumenti per l'Orientamento Scolastico presso la Scuola di Psicologia e Scienze della formazione. Dal 2012 ricopre l’incarico istituzionale di Delegato dell’Orientamento per la Scuola Psicologia e Scienze della Formazione - Vicepresidenza di Cesena. Dal 2009 è membro del comitato scientifico di Ce.trans. (Centro per le transizioni al Lavoro e nel Lavoro) dell’Università di Bologna, per il quale coordina attività di ricerca, formazione degli operatori dell’orientamento e valutazione di interventi di carattere psicosociale. La sua attività scientifica verte su alcuni interessi di ricerca principali: le scelte vocazionali e il successo formativo; l’inserimento lavorativo dei giovani; lo studio del Diversity Management, con particolare riferimento alle politiche di welfare e le credenze organizzative verso gli older workers e la carriera al femminile; la valutazione dell’efficacia delle azioni di orientamento.
rita.chiesa@unibo.it

Michela Cortini

Michela Cortini è dottore di ricerca in Psicologia Sociale (Università di Parigi8) ed in Psicologia della Comunicazione (Università di Bari).  Dal 2002 è Ricercatore in Psicologia del Lavoro e delle Organizzazioni (SSD M-PSI-06), prima all'Università degli Studi di Bari e poi, per trasferimento, da novembre 2008 all'università G. d'Annunzio di Chieti – Pescara, dove dirige il Laboratorio di Business Psychology e dove è titolare dei corsi di “Psicologia del lavoro” e “Psicologia del Disagio Organizzativo ed Occupazionale”, rispettivamente al corso triennale in Scienze e Tecniche Psicologiche ed al corso Magistrale in Psicologia Clinica e della Salute.  
Nel 2014 è stata Visiting Scholar presso il Dipartimento di Psicologia dell'Università di Oviedo (hosting professor: Antonio Leon García Izquierdo).
Dal 20 luglio 2015 è iscritta Albo Nazionale degli esperti della valutazione della Terza Missione delle Università, istituito dall'ANVUR.
Dall'a.a. 2014-15 è membro effettivo del Comitato Unico di Garanzia (CUG) dell'Università G. d'Annunzio di Chieti – Pescara, dove inoltre guida la Commissione di Orientamento del Dipartimento di Scienze Psicologiche, Umanistiche e del Territorio.
Ha pubblicato più di 100 contributi, tra libri, curatele ed articoli su riviste scientifiche, con particolare attenzione alle tematiche dell' employability, del benessere lavorativo, della comunicazione organizzativa, e della metodologia quali-quantitativa per la ricerca applicata.
cortini@unich.it

 

Maria Luisa Giancaspro

Maria Luisa Giancaspro è dottore di ricerca in Psicologia del Lavoro e delle Organizzazioni dal 2014. Nel corso dell’accademico 2014-15 è stata docente a contratto di Psicologia del Lavoro e delle Organizzazioni presso il Corso di Laurea in Tecniche della prevenzione nell’ambiente e nei luoghi di lavoro della Facoltà di Medicina e Chirurgia dell’Università di Bari. I suoi principali interessi di ricerca riguardano le Healthy and Resilient Organization, ovvero lo studio degli antecedenti individuali e organizzativi della resilienza organizzativa, il career management nelle transizioni scuola-università-mondo del lavoro, le influenze dei pattern familiari nei processi di career decision making degli studenti, i processi di socializzazione al lavoro e costruzione del contratto psicologico nella fase di transizione formazione-lavoro, l’intelligenza emotiva e la leadership trasformazionale nei manager del settore socio-sanitario, il clima e il benessere organizzativo. E’ autore di articoli pubblicati nel contesto nazionale ed internazionale su questi temi. È inoltre consulente aziendale e formatrice sui temi della valorizzazione e dello sviluppo del capitale umano in azienda.
mlgiancaspro@gmail.com

Silvia Gilardi

Silvia Gilardi, ricercatrice in Psicologia del lavoro e dell’organizzazione presso l’Università degli studi di Milano dal 2005. Attualmente membro del Dipartimento di Scienze Sociali e Politiche della stessa università, insegna Psicologia del lavoro (corso triennale in Organizzazione e Risorse Umane) e Organizational Behavior (Laurea Magistrale in Management of Human Resources and Labour Studies). E’ inoltre componente della Graduate School in Social and Political Sciences. Nel corso degli anni ha svolto attività di docenza sui metodi di formazione, sulla valutazione dei servizi e sui processi di socializzazione lavorativa per altre università (Università Cattolica di Milano, Dipartimento di Psicologia; Università degli studi di Torino, Scuola di specializzazione in Psicologia della salute; Università degli studi di Genova, Dipartimento di Scienze della Formazione). Ha collaborato a progetti di ricerca-intervento con Enti di Ricerca e Istituzioni pubbliche, tra cui: Istituto di Ricerca Sociale IARD; Fondazione Compagnia San Paolo; Italia lavoro; Rete Nazionale delle Consigliere di Parità; Agenzie per il lavoro della provincia di Milano; Farmindustria; Fondazione IRCCS Ca' Granda Ospedale Maggiore Policlinico. I suoi interessi di ricerca riguardano: l’employability e la ricerca del lavoro; i processi di costruzione dell’identità professionale e il ruolo dei modelli formativi; il benessere occupazionale; le metodologie di ricerca-azione nelle organizzazioni; la co-costruzione dei servizi sanitari. 
silvia.gilardi@unimi.it

Emanuela Ingusci

Emanuela Ingusci, ricercatore di ruolo nel SSD M-PSI/06 “Psicologia del lavoro e delle organizzazioni” presso il Dipartimento di Storia, Società e Studi sull’uomo, Università del Salento, Lecce dal 2012. Titolare dei corsi di  “psicologia delle organizzazioni” (CdL triennale in Scienza e Tecniche Psicologiche) e di “Orientamento formativo e professionale” (CdL magistrale in Metodologia dell’Intervento Psicologico). Fa parte del gruppo di lavoro del Delegato del Rettore per l’area “Studenti- Orientamento”. Collaboratore scientifico del progetto PLAFF (PLacement For Foreigners), membro del gruppo di lavoro del Referente del Rettore per il Job Placement. È membro della Commissione paritetica per il tirocinio post-laurea nei corsi di area psicologica, membro della commissione di Qualità dei Corsi di Studio in area Psicologica.  Abilitata alla professione di psicologo, iscritta all’Albo professionale dell’Ordine regionale Puglia (N. 2790 del 2009).  Dottore di ricerca in psicologia: processi cognitivi, emotivi e comunicativi, titolo acquisito presso l’Università degli Studi “A. Moro” di Bari.  Svolge attività di ricerca in ambito nazionale ed internazionale. È coordinatore del gruppo di ricerca per il progetto internazionale “Job Characteristics And Human Resource Practices As Antecedents Of Sustainable Well-Being At Work At Different Career Stages”, Università di Valencia (Spagna). Ha pubblicato diversi lavori scientifici in riviste nazionali ed internazionali, partecipato a convegni di stampo nazionale ed internazionale,  con particolare attenzione alle seguenti tematiche: employability, benessere lavorativo, job crafting, orientamento universitario e professionale e comportamenti di ricerca del lavoro.
emanuela.ingusci@unisalento.it

Alessandro Lo Presti

Alessandro Lo Presti, Ph.D. in Psicologia delle Organizzazioni, Università di Bologna (tutor: Maria Luisa Pombeni). Dal 2008 ricercatore e professore aggregato di Psicologia del Lavoro e delle Organizzazioni presso la Seconda Università di Napoli, ove insegna Psicologia del Lavoro (triennale in Psicologia) e Sviluppo Organizzativo (magistrale in Psicologia Applicata). Docente di Psicologia del lavoro e delle organizzazioni (triennale in Psicologia) e di Psicologia del mobbing (magistrale in Psicologia R.U.) presso l’Università “Suor Orsola Benincasa” di Napoli. Nel 2006, Visiting Scholar presso la Queen’s University of Belfast (UK; host: Nik Chmiel). Nel 2011, visiting lecturer di Organizational Behavior presso la Mikkeli University of Applied Sciences (FI). Nel 2015, visiting researcher presso la Northern Illinois University (USA; host: Jon P. Briscoe). Nel corso degli anni è stato formatore e docente presso istituzioni (Questura di Salerno, Seconda Università di Napoli) e master e corsi post-lauream (Università di: Urbino, Palermo, Seconda Università di Napoli; MIRBIS, Stoà) su tematiche inerenti la gestione e lo sviluppo delle risorse umane. Conduce ricerche su temi quali: insicurezza e precarietà lavorativa, nuove forme di carriera, conciliazione lavoro-famiglia, ecc. Ha pubblicato su: Organizational Psychology Review, International Journal of Stress Management, Journal of Career Assessment, International Journal for Educational and Vocational Guidance, ecc.
alessandro.lopresti@unina2.it

Mariaelena Magrin

mariaelena.magrin@unimib.it

Amelia Manuti

Amelia Manuti, Dottore di ricerca in Psicologia della Comunicazione, ricercatore di Psicologia del Lavoro e delle Organizzazioni presso l’Università degli studi di Bari. Attualmente insegna Psicologia delle Organizzazioni presso il corso di laurea triennale in Scienze e Tecniche Psicologiche, e Career Management e sviluppo organizzativo presso il corso di laurea magistrale in Formazione e Gestione delle Risorse Umane (Dipartimento di Scienze della Formazione, Psicologia, Comunicazione- Università di Bari). Dal 2010 è delegata del dipartimento nel Comitato d’Ateneo per l’Orientamento ed il Tutorato e cura le attività di orientamento e tutorato promosse dal dipartimento. E’ membro del Comitato Scientifico del Centro per l’Apprendimento Permanente di Ateneo. I suoi interessi di ricerca sono il career management nelle transizioni scuola-università-mondo del lavoro, la costruzione dell’identità professionale ed il significato del lavoro in riferimento alle nuove forme di lavoro atipico, la comunicazione delle e nelle organizzazioni, i processi di socializzazione al lavoro nella fase di transizione formazione-lavoro. E’ autore di saggi ed articoli pubblicati nel contesto nazionale ed internazionale su questi temi. E’ inoltre formatrice aziendale, consulente organizzativa sui temi dell’apprendimento e dello sviluppo del capitale umano.
amelia.manuti@uniba.it

Francesco Pace

Francesco Pace è ricercatore presso l’Università di Palermo dal 2001. E' laureato in Psicologia ed ha conseguito il Dottorato in Psicologia nel 2000. Dall’inizio della sua carriera accademica si è occupato della valutazione degli aspetti psicologici connessi alle carriere, con una particolare attenzione alla esplorazione degli interessi professionali, allo sviluppo delle competenze, alla percezione di efficacia ed ai processi decisionali. I suoi primi anni da ricercatore sono stati nel settore M-PSI/01 (il passaggio al settore M-PSI/06 è avvenuto nel 2009), sebbene fin dall’inizio della sua carriera accademica gli aspetti applicativi dei suoi studi lo abbiano spinto ad interessarsi ai temi della psicologia del lavoro; negli anni si è infatti impegnato in diversi progetti ed attività formative, sia all’interno che all'esterno dell’Ateneo, realizzando interventi di orientamento, di selezione e di formazione. Negli ultimi anni si è concentrato sul tema della valutazione del benessere nei luoghi di lavoro e della valutazione dello stress lavoro-correlato. Nel corso degli ultimi anni ho tenuto corsi accademici nell'ambito della Psicologia dell’Orientamento e della Formazione; ho coordinato diverse iniziative, spesso finanziate dal FSE, per il Centro Orientamento e Tutorato dell’Ateneo. Coordina il Master in Gestione e Sviluppo delle Risorse Umane (http://www.skillonweb.com/master-hrm). Attualmente è componente del Senato Accademico dell'Università di Palermo, delegato alla didattica della Scuola delle Scienze Umane e del Patrimonio Culturale e coordinatore del Corso di Laurea Magistrale in Psicologia Sociale, del Lavoro e delle Organizzazioni.
francesco.pace@unipa.it

Sara Pluviano?

Dal 2014, PhD Student del Corso di Dottorato di Ricerca Internazionale in Experimental Psychology and Cognitive Neuroscience, con sede amministrativa presso l’Università degli Studi Suor Orsola Benincasa – Napoli, in convenzione con l’Università di Edimburgo (UK).
Il sub-progetto di ricerca condotto a Napoli ha approfondito il tema dell’importanza della memoria prospettica nei contesti di vita quotidiana e in specifici contesti lavorativi come quello ospedaliero. Il sub-progetto ancora in corso ad Edimburgo riguarda invece lo studio dell’effetto persistente della disinformazione e la ricostruzione delle informazioni in relazione alla demistificazione di comuni miti e leggende metropolitane. Ulteriori interessi di ricerca si ricollegano alle tematiche del work-family balance, dei nuovi orientamenti di carriera e delle loro ricadute in termini di flessibilità e precarietà, dell’employability, del mobbing e del benessere organizzativo. Ha pubblicato su riviste internazionali quali Organizational Psychology Review e su riviste di divulgazione scientifica quali Query e Mente & Cervello.
sarapluviano@gmail.com

Silvio Ripamonti

E’ dottore di ricerca in Psicologia Sociale e dello Sviluppo. Attualmente è ricercatore confermato presso la Facoltà di Psicologia dell’Università Cattolica di Milano. Dall’anno accademico 2005/06 ha continuativamente insegnato presso l’Università Cattolica di Milano materie inerenti ai due temi fondanti gli interessi scientifici sviluppati nel corso della carriera accademica: Psicologia dei gruppi e Psicologia del lavoro e delle organizzazioni. Dall’anno accademico 2006/07 ad oggi è coordinatore del gruppo tutor delle Esperienze Pratiche nella Laurea Magistrale in “Psicologia per le Organizzazioni” e coordinatore del terzo anno del profilo “Ricerca-intervento per le organizzazioni e per il marketing” del Corso di Laurea in Scienze e Tecniche Psicologiche, presso la Facoltà di Psicologia dell’Università Cattolica. Le attività di studio e ricerca sono state orientate dalla prospettiva psico-sociologica, all’interno del settore della psicologia del lavoro e delle organizzazioni. Particolare attenzione è stata dedicata all’integrazione tra l’analisi teorica dei temi di ricerca e la loro applicazione nei contesti organizzativi, in ottica di ricerca-intervento. I temi di studio e di ricerca affrontati sono riferibili ai temi della gestione del personale nelle organizzazioni che affrontano processi di cambiamento e ristrutturazione, dell’apprendimento organizzativo, della costruzione dell’identità professionale e all’age management. Svolge attività di referaggio per alcune riviste scientifiche internazionali (Management Learning, International Journal of Management Reviews).
silvio.ripamonti@unicatt.it

Riccardo Sartori

riccardo.sartori@univr.it

Paola Spagnoli

Paola Spagnoli, Ph.D in Psicologia del Lavoro e delle Risorse Umane (Università L.U.M.S.A. di Roma). Dal 2010 è ricercatore e professore aggregato di Psicologia del Lavoro e delle Organizzazioni presso la Seconda Università di Napoli, insegna Psicologia del Lavoro (Corso di Laurea Triennale in Scienze e Tecniche Psicologiche) e Psicologia del Lavoro del Lavoro e delle Organizzazioni (Corso di Laurea Specialistica in Psicologia dei Processi Cognitivi). Dal 2008 al 2010 è stata Visiting Scholar (Post-Doc) presso l’ISCTE-IUL (Istitudo Superior da Ciencia, Tecnologia e Empresa – International University of Lisbon) nell’ambito del progetto: “Integrating Micro and Macro Organizational Behaviors through Longitudinal and Multilevel Models: Subjective Well-Being, Job Satisfaction, and Performance” finanziato dal Ministero della Scienza e dell’Istruzione Superiore Portoghese. Nel 2010 è stata Visiting Lecturer per il corso “Modelli Organizzativi” (Corso di Laurea Triennale in Management) presso l’ISCTE-IUL. E’ consulente per la valutazione dello stress lavoro-correlato e per la valutazione del benessere organizzativo di organizzazioni italiane pubbliche e private. Interessi di ricerca: la socializzazione organizzativa, lo sviluppo di carriera, la conciliazione lavoro-famiglia, l’imprenditorialità e il mobbing. Ha pubblicato su: Career Development International, Journal of Career Assessment, Social Indicator Research, Journal of Business Research, Testing Psychometric and Methodology in Applied Psychology, ecc.

paola.spagnoli@unina2.it

Torna ad inizio pagina