Margherita Brondino, margherita.brondino@univr.it
Ph.D in Psicologia delle Organizzazioni. Dal 2016 ricercatrice a tempo determinato di Psicometria presso il Dipartimento di Scienze Umane dell'Università di Verona, ove insegna Psicometria e Teorie e Tecniche dei Test. Dal 2014 al 2016 Honorate Associate presso il dipartimento di Psicologia della Macquarie University di Sydney. Nel 2016 visiting scholar presso il dipartimento di Psicologia dell'università di Valencia. Nel corso degli anni ha condotto ricerche e percorsi formativi presso enti privati (aziende industriali, organizzazioni sindacali, …) e istituzioni pubbliche (università e scuole primarie e secondarie) su tematiche inerenti la sicurezza nei luoghi di lavoro, rischi psicosociali, benessere organizzativo, …). Conduce ricerche su temi quali: clima e perfomance di sicurezza, insicurezza lavorativa, stress lavoro correlato, benessere organizzativo, restorativeness al lavoro, ecc. Collabora nel proprio ateneo per la rilevazione del benessere organizzativo e lo stress lavoro correlato.
 
Andreina Brunoandreina.bruno@unige.it
Dottore di ricerca (Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano), Ricercatrice in Psicologia del lavoro e delle organizzazioni, presso l’Università di Genova, Dipartimento di Scienze della Formazione. Professoressa aggregata in Psicologia del lavoro e delle organizzazioni. Dal 2002 ad oggi ha continuativamente ottenuto incarichi di insegnamento presso differenti atenei: Università di Genova - Psicologia, Giurisprudenza , Scienze Politiche, Scuole di Specializzazione in Igiene, Medicina del Lavoro, Medicina Legale; Università Cattolica di Milano – Psicologia, Scienze della Formazione; Università degli Studi di Milano Bicocca – Psicologia. Temi di ricerca privilegiati sono: la salute organizzativa, la sicurezza in ambito sanitario; la qualità e la valutazione nelle organizzazioni di servizio; la formazione e lo sviluppo della riflessività nelle pratiche professionali; il percorso di transizione dal mondo formativo al mondo del lavoro; i modelli formativi per la costruzione dell’identità professionale; l’approccio della ricerca-azione. Ha supervisionato gruppi di lavoro nell’ambito della valutazione stress lavoro correlato per conto di IREN S.p.A., sedi di Genova e l’Ordine degli Psicologi Liguria. E’ stata responsabile scientifico del Progetto di ricerca “Benessere organizzativo e rischi psicosociali nelle aziende sanitarie”, in Regione Liguria, con la partecipazione di molteplici aziende sanitarie regionali.
 
Giuseppe Carrus
Professore Associato presso il Dipartimento di Scienze della Formazione, Università degli Studi Roma Tre. È autore di più di 90 pubblicazioni, tra articoli in riviste peer-reviewed,  volumi e capitoli in volumi collettivi. E’ stato Coordinatore Scientifico Nazionale del progetto MIUR PRIN 2007 “ASPEN” e coordinatore di unità di ricerca nei progetti UE-FP7 “GLAMURS” e UE-H2020 “ECHOES”. E’ stato Segretario e membro del Board della IAPS - International Association for People-environment Studies, e membro del collegio dei revisori dei conti dell’AIP - Associazione Italiana di Psicologia. E’ Associate Editor di Frontiers in Psychology – Environmental Psychology.
 
Alba Civilleri
Dottore di ricerca in Pubbliche Relazioni (Università degli Studi di Palermo), è collaboratrice didattica e di ricerca in Psicologia del Lavoro presso il Dipartimento di Psicologia e Scienze Cognitive dell’Università di Trento. I principali interessi di ricerca riguardano lo stress lavoro correlato e il benessere organizzativo, le transizioni università-mercato del lavoro e i percorsi di carriera con particolare focus sulla relazione tra procrastinazione, competenze di gestione e performance. Recentemente ha approfondito il tema del pluralismo nell’ottica della valorizzazione delle competenze al lavoro. Collabora con Enti di Ricerca e Istituzioni a progetti di ricerca-intervento nazionali ed internazionali finanziati da programmi UE, è attiva nella consulenza professionale specie nella valutazione del rischio stress lavoro correlato, nella selezione e nello sviluppo professionale, è formatrice presso diverse aziende e società di servizi alle imprese.
 
Chiara Consiglio, chiara.consiglio@uniroma1.it 
Dal 12/2008 sono ricercatore universitario presso il Dipartimento di Psicologia dell'Università Sapienza di Roma (settore m-PSI/06). Insegno Teorie e tecniche di selezione e assessment nella laurea magistrale in Psicologia Applicata e Psicologia del lavoro e delle organizzazioni nella laurea in Tecniche della prevenzione. Da anni svolgo studi sui temi del burnout, dello stress del benessere nei luoghi di lavoro con un focus particolare sulle ricadute organizzative di tali fenomeni e i fattori protettivi. Ho approfondito il ruolo delle richieste emotive e relazionali e le ricadute sui disturbi di salute, su assenteismo e prestazione. Mi occupo di metodologie e strumenti per la valutazione del rischio stress lavoro-correlato e del benessere organizzativo, nonché di supportare le organizzazioni nell''individuazione di azioni migliorative e preventive.  
Ho svolto diversi progetti di ricerca di rilevanza nazionale su stress, burnout e benessere organizzativo, tra cui: 1) PRIN 2008. “Fattori psicosociali nella sicurezza e nello stress lavoro-correlato: Sviluppo e validazione multi-metodo di un modello di assessment”; 2) Progetto CCM "Piano di monitoraggio e d’intervento per l’ottimizzazione della valutazione e gestione dello stress lavoro-correlato" (2014-16) promosso da INAIL, che ha riguardato una sperimentazione nazionale per la validazione di indicatori specifici di rischio stress nei contesti sanitari. 3) Indagine nazionale su Benessere e soddisfazione dei lavoratori in somministrazione  (2016 e 2017) promossa da EBITEMP che ha coinvolto 11.00 lavoratori. 
Attualmente mi occupo di progettare e realizzare l'indagine sul benessere organizzativo per il Politecnico di Milano (2015 e 2016) e  per l'Università Sapienza di Roma (2016 e 2017). Sto inoltre seguendo l'Indagine sullo stress-lavoro correlato e benessere organizzativo per l'Azienda Ospedaliera Universitaria Sant'Andrea (indagine 2015 e 2017). Nella stessa struttura sono membro del gruppo di lavoro sullo SLC aziendale in qualità di esperto di rischio stress.
 
Lara Colombo, lara.colombo@unito.it
Professore associato in Psicologia del lavoro e delle organizzazioni presso il Dipartimento di Psicologia, Università degli Studi di Torino. Insegna Psicologia del lavoro e Ricerca in organizzazione. 
I principali interessi di ricerca riguardano: il benessere e la qualità della vita lavorativa; la passione lavorativa e il flow at work; i rischi psico-sociali degli operatori del settore funerario; il trauma vicario; la conciliazione lavoro-famiglia; gli stereotipi di genere in ambito lavorativo.
Ha svolto il ruolo di coordinatrice e supervisione scientifica in progetti di valutazione dello stress lavoro correlato e indagini sul benessere lavorativo per diverse organizzazioni pubbliche e private: Arpa Piemonte; AFC S.p.A Torino - Servizi Cimiteriali della città di Torino; Amos Cuneo; Asl di Asti; Università degli Studi di Modena e Reggio Emilia; Telecom Italia.
 
Michela Cortini, michela.cortini@unich.it
prof. associato di Psicologia del Lavoro e delle Organizzazioni presso l'università degli Studi G. d'Annunzio di Chieti - Pescara, dove insegno "Psicologia del Lavoro" e "Psicologia del Disagio Organizzativo ed Occupazionale" e dove sono membro del CUG.
 
Nicola Alberto De Carlo
Professore Ordinario di Psicologia del Lavoro e delle Organizzazioni all’Università di Padova. Laureato in Giurisprudenza e specializzato in Psicologia, ha insegnato nelle Università di Oxford, Catania, Roma Luiss e Lumsa, e svolge attività di ricerca e docenza all’interno di vari Atenei. È stato chiamato, in qualità di esperto, a far parte del Comitato per le Metodologie di Valutazione dello Stress Lavoro-Correlato della Commissione Consultiva Permanente del Ministero del Lavoro, ai sensi del D.Lgs. 81/08, ed è Direttore del CIRD – Centro Interdipartimentale di Ricerca sul Disagio lavorativo dell’Università di Padova. I suoi ambiti di ricerca e professionali sono: sistemi organizzativi, performance e qualità, competenze personali e collettive; benessere organizzativo, valutazione dello stress lavoro-correlato, prevenzione e interventi correttivi; marketing sociale, comunicazione e cambiamento; strumenti di rilevamento e di analisi dei dati in ambito individuale e organizzativo. È autore di numerosi contributi scientifici nazionali e internazionali.
 
Marco Depolo, marco.depolo@unibo.it
Professore di I fascia, Dip. Psicologia, Alma Mater Studiorum – Università di Bologna (sede di Cesena).
Principali interessi di ricerca: qualità della vita lavorativa; work & ageing; scuola come organizzazione.
Insegnamenti: Psicologia delle organizzazioni; Psicologia del lavoro.
E’ stato responsabile di progetti di valutazione rischi di SLC, in convenzione tra UniBO e grandi organizzazioni produttive. Fa parte del Gruppo di Coordinamento Interistituzionale (MIUR, INVALSI) del progetto “ProDis” (http://www.invalsi.it/invalsi/ri/prodis/index.php) , per la valutazione della performance dei dirigenti scolastici. 
 
Alessandra Falco
Ricercatrice e Professore Aggregato di Psicologia del Lavoro e delle Organizzazioni presso l’Università di Padova. Componente del Comitato Direttivo del CIRD - Centro Interdipartimentale di Ricerca sul Disagio Lavorativo, presso l'Università di Padova. Rientrano tra i suoi ambiti di ricerca: la messa a punto, l'adattamento e l’applicazione  di metodologie e strumenti di misura integrati per la diagnosi organizzativa e la valutazione del rischio stress lavoro-correlato; l'analisi delle relazioni tra rischi psicosociali e strain psico-fisico, rilevato anche mediante biomarcatori di strain; l'approfondimento dei fattori determinanti, individuali ed organizzativi, e degli effetti del workaholism. Autrice di numerosi articoli, fra i quali “The Moderating Role of Job Resources in the Relationship between Job Demands and Interleukin-6 in an Italian Healthcare Organization” (2017). Inoltre ha curato il volume (con N. A. De Carlo & D. Capozza, 2013) “Stress, benessere organizzativo e performance. Valutazione & Intervento per l'Azienda Positiva”.
 
Damiano Girardi
Assegnista di ricerca presso l’Università degli Studi di Padova. Tra i suoi interessi di ricerca si segnalano: l'adattamento e la validazione di strumenti multi-metodo finalizzati ad indagare le relazioni tra i fattori di rischio psico-sociali e lo strain psico-fisico; il ruolo delle dimensioni individuali nella genesi dello stress lavorativo; gli antecedenti e le conseguenze del workaholism; gli indicatori oggettivi di disagio, come le assenze dal lavoro per malattia ed i biomarcatori di stress, con particolare enfasi sulla risposta infiammatoria. Ha contribuito alla pubblicazione di alcune pubblicazioni sullo stress lavorativo, tra cui: Girardi et al. (2015), The mediating role of interpersonal conflict at work in the relationship between negative affectivity and biomarkers of stress, e Falco, Girardi, et al. (2013), Work stress and negative affectivity: A multi-method study.
 
Silvia Gilardi, silvia.gilardi@unimi.it
Ricercatrice in Psicologia del lavoro e dell’organizzazione presso l’Università degli studi di Milano - Dipartimento di Scienze Sociali e Politiche. E’ membro del Comitato Unico di Garanzia per le pari opportunità, la valorizzazione del benessere di chi lavora e contro le discriminazione (CUG) dell’Ateneo. Insegna Psicologia del lavoro (corso triennale in Organizzazione e Risorse Umane) e Organizational Behavior (Laurea Magistrale in Management of Human Resources and Labour Studies). E’ inoltre componente della Graduate School in Social and Political Sciences. Nel corso degli anni ha svolto attività di ricerca-intervento finalizzate alla valutazione e al miglioramento della qualità dei servizi con Enti di Ricerca e Istituzioni tra cui: Istituto di Ricerca Sociale IARD; Federazione Nazionale dell’Industria Farmaceutica; Fondazione IRCCS Ca' Granda Ospedale Maggiore Policlinico; Azienda Ospedaliera di Melegnano. I suoi interessi di ricerca riguardano: il benessere occupazionale; le transizioni lavorative e l’employability; i processi di costruzione dell’identità professionale e il ruolo dei modelli formativi universitari; la co-costruzione dei servizi sanitari. Ha pubblicato su riviste internazionali, quali Journal of Occupational and Organizational Psychology; Administration & Society, The Journal of Higher Education; European Journal of Psychology of Education; Quality & Quantity: International Journal of Methodology.
 
Gloria Guidetti
Ha conseguito il titolo di Dottore di Ricerca presso l’Università di Torino con una ricerca sul benessere e di studenti e insegnanti nelle scuole medie.
Assegnista di Ricerca presso il Dipartimento di Psicologia dell’Università di Torino per un progetto di ricerca per la valutazione dello stress lavoro-correlato e della qualità della vita organizzativa nello stesso Ateneo. Segue contestualmente progetti sulla valutazione dello stress lavoro-correlato ed il benessere occupazionale con uno specifico focus sul tema dell’aging in altri contesti sia pubblici, sia privati.
 
Emanuela Ingusci, emanuela.ingusci@unisalento.it
Ricercatore di ruolo nel SSD M-PSI/06 presso il Dipartimento di Storia, Società e Studi sull’uomo, Università del Salento LECCE.
Principali interessi di ricerca e ambiti di insegnamento: Job crafting, benessere organizzativo, employability, work performance. 
Ha collaborato al progetto di ricerca internazionale “Nuevos desafios en el estudio del bienestar laboral en el escenario de salida de la crisis”. Progetto finanziato dal Ministerio de Economia y Competitividad (programma statale di Ricerca, sviluppo e innovazione orientata alle sfide della Società, Convocatoria 2015, Modalidad 1 “Progetti de I+D+I”). Responsabile Scientifico: prof. Josè Maria Peirò. (in corso). Membro del gruppo di lavoro- tavolo tematico WiP Work in Progress (AIP), Membro del gruppo di lavoro per lo SLC Università del Salento, Membro del gruppo di lavoro per orientamento e placement Università del Salento.
 
Barbara Loera
PsyD, PhD, Psychologist, Assistant Professor in Psychometrics, Position of Associate Professor in Work and Organizational Psychology  
Ricercatore Universitario, Psicometria, Dipartimento di Psicologia, Università degli studi di Torino.
Interessi e Temi di ricerca: Validazione di strumenti e modelli psicologici volti a misurare la qualità della vita al lavoro, con particolare riferimento alle professioni che richiedono una interazione con clienti o utenti. Response bias nelle ricerche quantitative con strumenti self-report. //Valori personali e comportamenti sociali. Abitudini alimentari e credenze relative al rapporto cibo-salute, correlati psicologici.
Insieme a Daniela Converso, responsabile del progetto di valutazione dello stress lavoro-correlato e della qualità della vita organizzativa presso il politecnico di Torino.
 
Francesco Pace, francesco.pace@unipa.it
Ricercatore presso il Dipartimento di Scienze Psicologiche, Pedagogiche e della Formazione dell’Università di Palermo dal 2001. Fin dall’inizio della propria carriera accademica (ed in particolare a partire dal Dottorato di Ricerca) si è occupato della valutazione degli aspetti psicologici connessi allo sviluppo delle carriere, con una particolare attenzione alla esplorazione e misurazione degli interessi professionali e della relazione di questi con lo sviluppo delle competenze e la percezione di efficacia in merito alle scelte di carriera. Nel corso degli anni si è impegnato in diversi progetti ed attività formative sia all’interno dell’Ateneo che come consulente esterno per organizzazioni pubbliche ed aziende private, realizzando interventi di orientamento (in particolare utilizzando un approccio ispirato al modello del Bilancio di Competenze), di selezione (utilizzando strumenti psicometrici e di assessment centre) e di formazione (con particolare attenzione al tema della analisi dei fabbisogni formativi). Negli ultimi anni ha concentrato la propria attenzione sul tema della valutazione del benessere nei luoghi di lavoro e della integrazione di questo aspetto con le procedure di valutazione dello stress lavoro-correlato. E’ coordinatore vicario del Master in Gestione e Sviluppo delle Risorse Umane (http://www.unipa.it/master-gsru), e attualmente tiene in Ateneo il corso di Human Resources Management presso il Corso di Laurea Magistrale in Ingegneria Gestionale e i corsi di Tecniche di Orientamento e Bilancio di Competenze e Selezione del Personale per il Corso di Laurea Magistrale in Psicologia Sociale, del Lavoro e delle Organizzazioni. Ha inoltre coordinato negli anni diverse iniziative, spesso finanziate dal FSE, per il Centro Orientamento e Tutorato dell’Ateneo. E’, per il secondo mandato consecutivo, componente elettivo del Senato Accademico dell’Ateneo di Palermo. Ha fatto parte, dal 2015 al 2016, del Comitato Esecutivo della Sezione di Psicologia per le Organizzazioni della Associazione Italiana di Psicologia (AIP) e successivamente, nel biennio dal 2016 al 2017, del Consiglio Direttivo Nazionale della stessa associazione.
 
Federico Ricci, federico.ricci@unimore.it
Docente a contratto e Responsabile dello Sportello di Accoglienza e Ascolto dell’Università di Modena e Reggio Emilia. Principali ambiti di ricerca: Efficacia della formazione per la salute e sicurezza sul lavoro. Ambiti di insegnamento: Psicologia del Lavoro, Psicologia della Comunicazione. Attualmente sono esperto esterno per Unimore, nel gruppo di lavoro istituito dalla Regione Emilia Romagna. con l’Ordine del Giorno 2880/2, del novembre 2016 (Assemblea Legislativa dell’Emilia-Romagna) per sostenere azioni di prevenzione dello Stress Lavoro Correlato e la promozione del benessere organizzativo nelle strutture per l’infanzia.
Un breve estratto delle pubblicazioni su stress lavorativo e benessere: Ricci F., “Benessere organizzativo: spunti per il miglioramento continuo della convivenza lavorativa”, MANAGEMENT per le PROFESSIONI SANITARIE (MaPS), anno 3, n° 1, 2014. “Prendersi cura dei lavoratori in crisi”, autore dell’introduzione al report di ricerca, Coop. Sociale “Lune Nuove”, Campogalliano (MO), marzo 2010  http://www.pericle.org/prendersi-cura-dei-lavoratori-in-crisi.pdf, “Buone pratiche di intervento sullo stress lavoro-correlato”, coautore con Sarchielli G. e Depolo M., Ordine Psicologi Emilia Romagna, Bologna, dicembre 2009 http://www.ordpsicologier.it/public/genpags/bigs/DOCUMENTOBUONEPRATICHESTRESSLAVOROCORRELATO.pdf
 
Ilaria Setti, ilaria.setti@unipv.it
RTDb presso l’Università degli Studi di Pavia.
Interessi di ricerca: benessere occupazionale per le helping profession, con specifico riferimento ai seguenti rischi psico-sociali: stress, burnout, DPTS e traumatizzazione vicaria; violenza nei luoghi di lavoro; stress lavoro-correlato.
Insegnamenti: psicologia della gestione delle risorse umane; psicologia della formazione.
Progetti di ricerca inerenti alla valutazione del rischio stress lavoro-correlato: 2016-2017: nell’ambito del progetto “Benessere occupazionale dei lavoratori impegnati nel settore logistico”, valutazione soggettiva del rischio stress lavoro-correlato (D.Lgs. 81/2008 - Art. 28) per l’azienda C.L.O. (Cooperativa Lavoratori Ortomercato) s.c.r.l.; 2013: Valutazione del rischio stress lavoro-correlato (D.Lgs. 81/2008 - Art. 28) per l’Università degli Studi di Pavia; 2011-2013: Valutazione del rischio stress lavoro-correlato” (D.Lgs. 81/2008 - Art. 28) per l’azienda Milano Serravalle-Milano Tangenziali S.p.A.; Docenza dal titolo "Valutazione e gestione del rischio da stress lavoro correlato" rivolta a medici del lavoro afferenti alla A.S.L. TO5 (Azienda Sanitaria Locale di Chieri, Carmagnola, Moncalieri e Nichelino); 2010-2012: Valutazione del rischio stress lavoro-correlato (D.Lgs. 81/2008 - Art. 28) per: il gruppo bancario UniCredit S.p.A.; 2011: Valutazione del rischio stress lavoro-correlato” (D.Lgs. 81/2008 - Art. 28) per l’azienda Serravalle Engineering S.p.A.
 
Michela Vignoli, michela.vignoli@unibo.it
Assegnista di ricerca all'Università di Bologna dal 2011 al 2016, ha conseguito il dottorato di ricerca presso lo stesso ateneo nel 2015 con una tesi inerente il benessere dei lavoratori e la gestione dello stress nei luoghi di lavoro. Ha svolto periodi di ricerca all'estero negli Stati Uniti presso il Dipartimento di Work Environment dell'Università del Massachusetts e presso la Norwich Business School dell'Università dell'East Anglia (UK). Gli interessi di ricerca principali dei quali si occupa comprendono la salute e sicurezza sul lavoro (sia in termini psicologici che fisici), l'efficacia degli interventi formativi (sia nel campo della sicurezza sul lavoro che professionalizzanti) e la motivazione dei lavoratori anziani. Si è occupata della valutazione dello stress lavoro-correlato mediante progetti di ricerca per diverse aziende appartenenti principalmente al settore bancario e della grande distribuzione organizzata. Attualmente è assegnista di ricerca presso INVALSI (Istituto Nazionale per la Valutazione del Sistema Educativo di Istruzione e di Formazione) per un progetto riguardante la valutazione della prestazione dei Dirigenti Scolastici.