Diagnosi: Senso e sensibilità. Il Manuale Diagnostico Psicodinamico (PDM-2)

SCARICA LA LOCANDINA SCARICA IL PROGRAMMA

Venerdì 23 e sabato 24 marzo si terrà, rispettivamente a Roma e a Milano, il convegno "Diagnosi: senso e sensibilità". Il Manuale Diagnostico Psicodinamico (PDM-2). Main Lecture: Nancy Mc Williams. “Il PDM-2 è il più sofisticato sistema diagnostico attualmente disponibile” (Otto Kernberg). Il PDM2 si inserisce in un momento di grande vivacità e di impegno scientifico e clinico sul tema della diagnosi, rilanciando il dibattito nel momento di pubblicazione del DSM-5. Rispetto alla precedente edizione, il PDM-2 si basa in modo più consistente sulla letteratura di ricerca empirica ed è molto più attento  sia all’uso di strumenti di valutazione sia alla collocazione delle formulazioni diagnostiche all’interno del ciclo di vita. Anche per questo sarà ancora più vicino alle esigenze del clinico diagnosta. ll nuovo manuale è suddiviso in 6 Sezioni. Ogni singola Task Force ha previsto la partecipazione di un gruppo di contributors e consultants esperti e appassionati. Le novità strutturali sono molte. Tra queste, la suddivisione in cinque capitoli diagnostici, ciascuno dedicato a una fascia d’età:     “Infanzia” (0-3 anni)    “Bambini” (4-11 anni)    “Adolescenti” (12-18 anni)    “Adulti”    “Anziani”. In aggiunta ai cinque capitoli diagnostici, il PDM 2 prevede due ulteriori capitoli:     “Strumenti di valutazione”    “Esemplificazioni cliniche”. Infine, la ponderosa sezione finale (circa 450  pagine) dedicata, nella precedente edizione, “Conceptual and Research Foundations for a Psychodynamically Based Classification System for Mental Health Disorders” è stata eliminata in favore di una bibliografia essenziale di pubblicazioni facilmente reperibili. Approfondimenti bibliografici più dettagliati sono reperibili sul sito degli editori.