Fattori di rischio e di protezione associati al consumo alcolico e ad altri comportamenti a rischio in giovani adulti durante l’emergenza sanitaria COVID-19

06 Maggio 2020 COVID-19,
La ricerca si pone l’obiettivo di esplorare fattori di rischio e di protezione associati ad alcuni comportamenti a rischio nei giovani adulti, sia italiani che immigrati, che concernono il consumo alcolico, i comportamenti alimentari disfunzionali e sexting. Le misure concernenti tali comportamenti si riferiscono sia all’attuale fase di emergenza, sia al periodo precedente l’istituzione della quarantena, al fine di individuare eventuali differenze nella frequenza delle condotte. Per indagare i possibili fattori di rischio/protezione in grado di incentivare o ridurre la messa in atto dei sopracitati comportamenti a rischio durante il periodo di quarantena, sono state misurate le seguenti variabili: la regolazione emotiva, le strategie di coping e la prospettiva temporale. La ricerca intende individuare risorse di protezione e potenziali fattori di vulnerabilità rispetto alla messa in atto, da parte dei giovani adulti, di comportamenti rischiosi per la salute durante il periodo di quarantena.
 
 
PRINCIPAL INVESTIGATOR Fiorenzo Laghi - Sapienza Università di Roma – fiorenzo.laghi@uniroma1.it
CO-PRINCIPAL INVESTIGATORS Roberto Baiocco - Sapienza Università di Roma - roberto.baiocco@uniroma1.it
MEMBRI DEL GRUPPO DI RICERCA
Antonia Lonigro- Università Europea di Roma
Dora Bianchi - Dipartimento di Psicologia dei processi di sviluppo e socializzazione, Sapienza Università di Roma
Sara Pompili- Dipartimento di Psicologia dei processi di sviluppo e socializzazione, Sapienza Università di Roma
Marta Zammuto- Dipartimento di Psicologia dei processi di sviluppo e socializzazione, Sapienza Università di Roma
Daniele Di Tata- Dipartimento di Psicologia dei processi di sviluppo e socializzazione, Sapienza Università di Roma