L'impatto del Covid -19 sulla salute mentale degli adolescenti

05 Maggio 2020 COVID-19,
Lo studio si propone di comprendere e monitorare la prevalenza delle reazioni allo stress negli adolescenti durante il picco della tendenza epidemica COVID-19 in Italia e in successive rilevazioni. In particolare, ci si propone di valutare la presenza di sintomi post-traumatici da stress negli adolescenti durante il picco di pandemia di COVID-19 e valutare come la risposta allo stress e l’orientamento verso il futuro si modificano nel tempo. La ricerca consiste in una serie di survey online diffuse attraverso un sito Web popolare per gli studenti. La prima raccolta dei dati è avvenuta nell'arco di cinque giorni, dal 1 ° al 5 aprile 2020 durante il picco della pandemia COVID -19. Ulteriori rilevazioni sono previste a distanza di circa 1 mese. Il campione della prima rilevazione è composto da 5295 adolescenti italiani (75,2% femmine; età media = 16,67, DS = 1,43, MIN = 14; MAX = 20). In relazione agli strumenti si prevedono una serie di domande relative alle condizioni di vita e di salute degli adolescenti, al contatto con la malattia, alla zona geografica di residenza, misure per la rilevazione dei sintomi del PTSD, del vissuto emotivo e dell’orientamento verso il futuro. Si ipotizza la presenza di sintomi di stress post-traumatico negli adolescenti italiani che possono variare in funzione dell’esposizione all’evento. In relazione al tempo si ipotizza un andamento dei sintomi mitigato da possibili fattori di protezione personale, comunitario e sociale.
 
PRINCIPAL INVESTIGATOR Ersilia Menesini - Università di Firenze - ersilia.menesini@unifi.it
CO-PRINCIPAL INVESTIGATORS Nocentini Annalaura - Università di Firenze - annalaura.nocentini@unifi.it Palladino Benedetta Emanuela - Università di Firenze- benedettaemanuela.palladino@unifi.it
MEMBRI DEL GRUPPO DI RICERCA Maria Rosaria Nappa - Università di Firenze