Newsletter  AIP - Associazione Italiana di Psicologia N. 4 - 2021

30 Aprile 2021 newsletter,

Newsletter AIP - Associazione Italiana di Psicologia N. 4 - 2021
 
 
 
 
 

INDICE

 
Cari soci, care socie,
 
il mese di aprile ha visto diverse attività e proposte AIP, a partire dal Webinar sullo psicologo scolastico che ha avuto una notevole partecipazione e una valida rilevanza sia teorica che metodologica.
 
Il gruppo di lavoro inter-sezione Memos ha programmato una serie di webinar rivolti al personale degli Atenei che si occupa di orientamento ma anche ad Istituti scolastici interessati. Un form per indirizzare la programmazione è riportato più avanti nella newsletter.
 
Il gruppo “ricercatori ad inizio carriera” ha presentato i risultati della Survey diffusa in febbraio (link in calce) e sta programmando un nuovo incontro con i rappresentanti del network ECARE, in modo da raccogliere l loro istanze e programmare le prossime iniziative.
 
Il gruppo lauree abilitanti sta procedendo nei suoi lavori istruttori per mettere il direttivo in condizioni di esitare un documento da presentare al tavolo tecnico Cnop-Università e poi a quello ministeriale, al momento fermo in attesa di novità dal Parlamento. Novità che non dovrebbero tardare molto, visto che la riforma delle lauree in senso abilitante è prevista pure nel Recovery Plan appena approvato. 
 
Il Cnop ci ha invitato a partecipare ad una iniziativa di riflessione sulla professione psicologica in Italia, denominata “Stati generali della psicologia”, indetta per l’autunno. Parteciperemo con una nostra proposta di sviluppo della professione e della formazione ad essa, e auspichiamo che questa proposta possa essere condivisa con la CPA. Alcune posizioni potranno essere anticipate nel dibattito che verrà aperto sul Giornale Italiano di Psicologia da un articolo di Bosio e Lozza, che aggiorna lo studio sulla professione psicologica già compiuto anni fa.
 
Il GIP ha pubblicato nell’ultimo numero 2020 il dibattito seguito all’articolo bersaglio di Luca Tommasi sulla valutazione. Come ricorderete si trattava di una iniziativa promossa da AIP che intendiamo divulgare, d’intesa con l’editore, a tutti i soci come omaggio incluso nella quota. Sempre in questa logica di servizio ai soci, è in preparazione un altro dibattito sugli aspetti etici e deontologici - promosso dalla nostra commissione etica - su Psicologia Clinica dello sviluppo, che divulgheremo al più presto. Altri nuclei monotematici sono in programmazione, tra cui uno sul ruolo e le competenze dello psicologo in ambito della salute e del benessere. Riceverete presto i relativi call for papers. 
 
Proprio oggi è arrivata conferma della inclusione dell’AIP tra le Associazioni che fanno parte dell’Osservatorio Nazionale delle buone pratiche per la sicurezza nella sanità, gestito dall’Agenzia nazionale per i servizi sanitari regionali (AgeNaS). 
 
La nostra Assemblea annuale è prevista, purtroppo sempre in telematica, per martedì 1 giugno. Avremo il piacere di ospitare come ‘invited speaker’ la neo-presidente del CNR ed ex ministra dell’Università, oltre che eminente neuroscienziata, Maria Chiara Carrozza. Riceverete presto la convocazione formale e poi le modalità di collegamento. 
Per poter partecipare all’assemblea con diritto di voto è necessario rinnovare l’iscrizione, secondo le modalità descritte più avanti nella newsletter e nel sito. Rinnovare l’iscrizione è un modo – il più elementare, e neppure tanto costoso – per partecipare alla vita di una Associazione e supportarla nel suo impegno per il progresso della psicologia scientifica in Italia; ma la partecipazione si concretizza anche, e soprattutto, nella adesione attiva che gli iscritti possono dare alle diverse iniziative che vengono proposte, e di cui la newsletter vi dà e vi darà notizie.
 
Un caro saluto,
S.D.
 
Documenti:
Dal 2020 le modalità di iscrizione all’Associazione e le modalità di accesso ai propri dati anagrafici ed alla propria posizione associativa sono cambiati: dal sito https://www.aipass.org si viene  infatti indirizzati ad una nuova area dedicata in cui accedere al proprio profilo.

LINK RINNOVO ISCRIZIONE

L’anno scorso i soci hanno ricevuto un’email con le credenziali personali di accesso alla nuova area riservata del sito, con richiesta di aggiornare i dati anagrafici, inserendo le informazioni mancanti ed apportando le modifiche opportune, nonché provvedere ad esprimere i consensi per il trattamento dei dati personali. I Soci che non avessero ancora ricevuto le credenziali, o per qualsiasi altro problema ad esse connesso, possono contattare la Segreteria all’indirizzo email: segreteria@aipass.org.
Con le credenziali della nuova piattaforma, accedendo al vostro profilo, potrete:
  1. pagare la quota associativa e le eventuali quote arretrate sia con bonifico bancario sia con carta di credito, per la quale si verrà indirizzati direttamente sul sito della banca;
  2. aggiornare o implementare i dati anagrafici e fornire le autorizzazioni relative al trattamento dei dati personali;
  3. visualizzare, tramite il resoconto economico, la vostra situazione associativa relativamente alle quote pagate a partire dal gennaio 2018, e scaricare la ricevuta relativa al versamento delle quote a partire dal 2020;
  4. iscrivervi direttamente ad eventi AIP, solo se gestiti dalla Segreteria CCI;
  5. visualizzare la o le Sezioni di appartenenza alla voce “Gruppi”;
  6. ricercare, tramite il motore di ricerca interno, uno o più soci appartenenti ad AIP per Cognome, regione o affiliazione.
Per quanto riguarda le modalità di pagamento della quota associativa, non è più attivo il conto corrente su Banca Sella, ma è operativo il nuovo conto su UNICREDIT, con le seguenti coordinate bancarie:
 
IBAN: IT45J0200805166000105803934
BIC UNCRITM1B59
Banca Unicredit – Filiale 306939 Roma Tiburtina C
I soci sono invitati a contattare la Segreteria qualora vi siano necessarie ulteriori informazioni o spiegazioni.
 
Contatti Segreteria Amministrativa
Centro Congressi Internazionale srl
Via San Francesco da Paola, 37 – 10123 Torino
Tel. +39 011 2446911 – Fax. +39 011 2446950
 

CONGRESSI  E ALTRE ATTIVITA’ DI SEZIONE
Sezione di Psicologia Clinica e Dinamica
  • Il congresso della sezione si terrà a Lecce dal 16 al 20 settembre 2021 [Link]
    Deadline per la submission: 9 maggio 2021; Comunicazione di accettazione degli abstract: 10 giugno 2021; Early bird registration: 30 giugno 2021.
  • Special Issue of the International Journal of Environmental Research and Public HealthMoral Distress and Mental Health among Healthcare Professionals -  Call for papers – Deadline: 15 December 2021.
  • Info nella pagina di sezione [Link]
Sezione Sviluppo/Educazione 
Psicologia delle organizzazioni 
Psicologia Sociale 
Psicologia Sperimentale 
  • Il congresso della sezione si terrà a Lecce dall’8 al 10 settembre 2021 [Link]
  • Le call sono riportate più avanti nella apposita parte della newsletter, ed i dettagli nella pagina di sezione [Link]
Commissione etica
  • In considerazione della pubblicazione dell'intervento sulle pratiche etiche nella rivista Psicologia clinica dello sviluppo, e degli interventi a commento, alcuni già pubblicati altri in via di pubblicazione, la Commissione Etica ha ritenuto opportuno proporre ad ogni CE di sezione di dedicare uno spazio nei congressi di sezione al tema dell'etica della ricerca, declinato secondo le sensibilità e gli interessi delle singole sezioni. Si auspica che tale spazio possa assumere la forma di un evento in plenaria. Inoltre, la Commissione Etica propone che il tema dell'Etica della ricerca possa trovare anche un suo spazio durante l'assemblea. 
  • Continuano gli incontri con i consulenti giuridici per la riformulazione della parte di Codice Etico che riguarda l'aspetto del trattamento dei dati personali provenienti da ricerche. Oltre alle modifiche/integrazioni del codice etico, sono state elaborate anche una serie di FAQ, immaginate anche a partire dalle risposte date all'indagine sulle casistiche di ricerca in relazione alla questione della protezione dei dati, a cui hanno partecipato numerosi soci. Gli esiti di questo lavoro, così come di altri che stanno impegnando la Commissione Etica in questo momento, troveranno il loro spazio sul sito, in un'area dedicata alla CE.
GRUPPI DI LAVORO
CONVEGNI

Sono aperte le iscrizioni alle due Scuole AIP di Metodologia che si terranno nel 2021 presso la sede del Centro Residenziale Universitario di Bertinoro (www.ceub.it).
  • Il titolo del primo corso è “Modelli di Regressione Multipla per la Stima di Effetti Diretti, Indiretti e Condizionati(Docente: Prof. Fabio PRESAGHI, Sapienza Università di Roma, 28 Giugno – 3 Luglio 2021 (link Programma corso)
  • Il titolo del secondo corso è “Il Modello Lineare Generale, Misto e Generalizzato(Docente: Prof. Marcello GALLUCCI, Università degli Studi di Milano-Bicocca, 30 Agosto - 4 Settembre 2021) (link Programma corso)
Il costo dell’iscrizione a ciascun corso è di 300 euro.
Vogliamo dare l’opportunità a quante più persone possibile di partecipare alle scuole. Pertanto ogni candidato/a potrà effettuare una sola iscrizione per una delle due scuole. Non sono ammesse domande doppie, ovverosia un/a candidato/a non potrà compilare una domanda separata per entrambe le scuole. Le domande doppie eventualmente pervenute determineranno l’esclusione del/della candidato/a.
Le domande di iscrizione dovranno essere compilate mediante l’apposito modulo pubblicato sul sito AIP (link Modulo iscrizione) entro il 7 maggio 2021.
Per ulteriori informazioni rivolgersi al Prof. Antonio Chirumbolo (Sapienza Università di Roma), responsabile scientifico-organizzativo delle Scuole AIP di Metodologia (antonio.chirumbolo@uniroma1.it).   Info su sito AIP 
Scuola di metodologia estiva - Aosta
Una scuola di metodologia ulteriore è in corso di preparazione in collaborazione con l’Università della Valle d’Aosta, per il periodo 7-10 luglio.
Al più presto verrà comunicato il programma dettagliato e le modalità di partecipazione (si spera in presenza).


 
L’Istituto di Scienze e Tecnologie della Cognizione del Consiglio Nazionale delle Ricerche (ISTC-CNR) sta conducendo uno studio su “Vaccini e fiducia nel contesto della pandemia COVID-19”, finalizzato ad indagare il rapporto di fiducia da parte dei cittadini verso i vaccini che sono stati prodotti (o sono in via di produzione) per combattere la pandemia COVID-19.  Link al questionario
Sempre sul tema dei vaccini, nella sezione precedente (call per pubblicazioni) è segnalata uno special issue di interesse trasversale alle varie sezioni: "SARS-CoV-2 (COVID-19) Vaccination and Compliance/Hesitancy". L’issue riguarda il tema della compliance nei vaccini a 360° e si rivolge alla fase di transizione che stiamo vivendo (dal lockdown al ritorno alla normalità) ed al suo impatto sui vari aspetti della psicologia.
 
L’apposito spazio del sito destinato a raccogliere informazioni, ricerche, call sugli aspetti psicologici dell’epidemia in corso ha adesso una sezione che raccoglie ricerche concluse e pubblicate e disponibili open access,  e viene aggiornata quando arrivano nuove segnalazioni.
Gli autori di pubblicazioni che hanno queste caratteristiche sono invitati a inviare il link al segretario gianluca.castelnuovo@unicatt.it
 

 
EFPA
Congressi internazionali

 
I resoconti sulle attività CUN sono reperibili nella apposita pagina del sito

  • Comunicato del presidente AIP alle agenzie di stampa sulla dichiarazione del presidente del Consiglio Draghi riguardo lo “psicologo trentacinquenne” che avrebbe furbescamente approfittato della sua professione per ricevere il vaccino prima di altre categorie a rischio. Link al comunicato stampa ripreso dai quotidiani e dai social
Pagina dedicata sul sito AIP https://aipass.org/dicono-di-noi

 
Riconoscimento ad Elisabetta Camussi 
Alla socia Elisabetta Camussi, come riconoscimento del contributo dato nell'ambito della Task Force Colao, è stata conferita una importante onorificenza (Ufficiale dell'Ordine "Al merito della Repubblica Italiana"). La stessa collega ha pubblicato un articolo sulla sua esperienza nella Task Force, pubblicato nel sito
 
Lo psicologo per aiutare i bambini in Piemonte
Un milione di euro per il potenziamento del supporto psicologico a scuola in relazione alla emergenza Covid-19: lo stanziamento della Sanità regionale  è stato approvato il 23 aprile  dalla Giunta piemontese ed è destinato a finanziare il nuovo bando regionale per reperire specialisti psicologi-psicoterapeuti da mettere a disposizione di personale scolastico, studenti e loro famigliari (o chi esercita la responsabilità genitoriale), oltre che di associazioni di genitori legalmente costituite
 
Parola di Ministra
In un incontro avuto con l’ANDU, il cui resoconto è stato pubblicato in aprile, la ministra Messa ha esposto ciò che pensa sui problemi attuali dell’Università italiana. 
  • si è detta favorevole ad affrontare un’analisi e un possibile “ripensamento” del sistema “3+2”, basati anche sulle tante analisi già condotte in merito, sia a livello italiano che europeo, senza preclusioni a modificare ciò che non funziona e a mantenere solo ciò che c’è di valido, prospettando anche un possibile nuovo “processo di Bologna” in merito;
  • ha dichiarato che il numero chiuso è un problema “annoso”, ma “inevitabile” per una realistica impossibilità di adeguamento delle risorse (umane e logistiche) che possa assecondare le aspettative degli aspiranti studenti. Ha ritenuto il numero chiuso uno strumento di “selezione” più equo rispetto alla selezione “naturale” che si avrebbe con iscrizioni libere, dove si correrebbe il rischio di creare disuguaglianze tra chi studierebbe in sedi più dotate rispetto ad altre. 
  • sui concorsi, ha specificato che più che sul “localismo” attualmente si “sbaglia su due fronti”: una “valutazione prettamente quantitativa” a discapito di una qualitativa (de facto annullata anche a causa degli innumerevoli ricorsi dove alla fine prevale l’asettico metro quantitativo) e una smarrita “catena di responsabilità” sulle assunzioni (frammentata ora tra commissioni, consigli di amministrazione, rettori, dipartimenti, etc.). Non si è detta d’accordo sul ritorno a concorsi nazionali, “sarebbe particolarmente complesso”, come soluzione a tali storture, auspicando invece una valutazione ex-post delle politiche d’assunzione dei vari atenei;
  • sulla valorizzazione delle eccellenze, si è detta d’accordo che deve essere aggiuntiva e non a discapito del sistema generale, valutando però positivamente il ruolo svolto dalla CRUI quale “garante degli equilibri territoriali” a protezione delle realtà più esposte e a salvaguardia di un sistema nazionale bene o male omogeneo. Ha sottolineato che il garantire un buon livello in tutti gli atenei non può andare a discapito di chi ha le capacità e potenzialità di “correre”, puntando al “buon reclutamento” come unico strumento di emancipazione delle sedi più “in difficoltà”;
  • ha anche ribadito l’inscindibilità tra ricerca e didattica in ambito universitario, essendone elemento distintivo rispetto agli altri livelli d’istruzione, sia secondario che specialistico (quali ad es. i nuovi ITS).
(fonte: comunicato ANDU del 6 aprile 2021)
 
Successivamente, la ministra nell’intervista diffusa da ItaliaOggi il 13 aprile 2021 ha parlato dei vari temi riguardanti le politiche universitarie: semplificazione burocratica; dottorati (“che possano essere condivisi da altri atenei, enti di ricerca, imprese”), liberalizzazione dei crediti integrativi, con maggiore flessibilità dei corsi di studio; quote rosa e per giovani per i bandi di ricerca; procedure di reclutamento per settori più ampi, non per specifici ambiti disciplinari, ma per aree, permettendo poi ai singoli atenei di individuare i profili; insieme a Cun e Crui bisognerà rivedere gli ambiti disciplinari, evitando la attuale frammentazione. Sempre riguardo al reclutamento: gli atenei possono avere un maggiore potere decisionale nella scelta del docente da assumere. “Penso a una terna di candidati selezionati dalla commissione all'interno della quale l'università possa scegliere il docente che, a parità di qualità, meglio risponde alla propria offerta formativa. Credo che questo possa far bene anche agli atenei, chiamati ad una assunzione di responsabilità per le scelte fatte, che non ricadono tutte solo sulle commissioni.”
Le università dovranno essere “aiutate ad assumere ricercatori, eliminando la differenziazione tra a e b e creando un ruolo unico, una unica figura che resti a fare ricerca per sei o sette anni.”
 
Alcune dichiarazioni sul futuro dell’Università
"Siamo università di ricerca, controlliamo i costi, guardiamo oltre i confini nazionali, e siamo pronti a firmare un patto con il futuro governo. Ma basta finanziamenti a pioggia: i fondi devono essere assegnati in base a criteri di meritocrazia" (articolo "Lo strappo di 13 università: siamo serie A", Corriere della Sera 9 marzo 2008). “Dobbiamo distinguere le sedi per la loro vocazione, quelle generaliste e quelle specializzate, quelle rispondenti a criteri locali e quelle che hanno una dimensione internazionale”. Dichiarazione di Ferruccio Resta, Rettore del Politecnico di Milano e Presidente della CRUI (fonte: “Università, sfida futura”,  Corriere della Sera 24 marzo 2021).La Confindustria: "Secondo gli imprenditori, nel nostro Paese almeno quindici atenei hanno le potenzialità per scalare rapidamente le classifiche … Non ha molto senso che un ateneo eccellente segua le stesse regole di un ateneo che non può competere a livello internazionale” ( “Concorrenza tra atenei, più soldi ai migliori”, Corriere della Sera 21 marzo 2006).
 
«La riforma» delle lauree abilitanti nel Recovery Plan
Uno dei capitoli del Recovery Plan approvato dal Consiglio dei Ministri e dal Parlamento prevede «la semplificazione delle procedure per l'abilitazione all'esercizio delle professioni, rendendo l'esame di laurea coincidente con l'esame di stato, con ciò velocizzando l'accesso al mondo del lavoro da parte dei laureati».
Quello che è stato previsto – fra tanti dubbi e incertezze – dal progetto di legge dell’ex ministro Manfredi per la psicologia fra le altre professioni sanitarie pare che verrà esteso anche ad altre professioni che prevedono un Ordine e quindi un esame di stato.
 
Una contestazione della scientificità della psicologiaLa rivista “Domani” ha ripreso un articolo-intervista originariamente pubblicato su “Persuasion” con titolo “The Dangers of Bad Science and Simple Solutions”, diventato “Il grande inganno della psicologia. Una scienza imperfetta ha cambiato il mondo spacciandosi per infallibile”. È l’intervista di un politologo a Jessie Singal, un giornalista d’inchiesta americano che ha pubblicato in aprile un libro dal titolo “The quick fix: Why fad psychology can’t cure our social ills”, in cui mette in discussione lo statuto scientifico della psicologia sociale che ha cambiato – secondo lui in peggio – il nostro mondo. Testo dell’intervista originale
L’AIP preparerà una risposta a queste critiche ingiustificate di giornalisti d’assalto e politologi a caccia di scoop nei confronti della psicologia come scienza.
 
Ricordo di Luisella De Cataldo
Il 25 aprile è mancata Luisella De Cataldo Neuburger. Avvocatessa e psicologa, non era socia AIP, né docente universitaria, ma tanti colleghi della nostra Associazione la ricordano con affetto come figura eminente della psicologia giuridica italiana, autrice di volumi importanti in questo settore alcuni dei quali raccoglievano gli atti dei convegni annuali organizzati a Noto dall’Istituto di Scienze Giuridiche e Criminologiche. Un ricordo di Luisella da parte di Guglielmo Gulotta, altro storico rappresentante della psicologia giuridica italiana, in un video pubblicato su YouTube.
 

PER EVITARE IL BLOCCO COME *SPAM* DELLE COMUNICAZIONI
Per diminuire la possibilità che le email da parte della nostra Associazione (Newsletter e Comunicazioni ai Soci) possano arrivare come messaggi di posta indesiderata, e bloccati come *SPAM*, vi invitiamo a controllare anche la posta contrassegnata come *SPAM*; e ad i inserire l’indirizzo email segreteria@aipass.org tra i mittenti attendibili e quindi autorizzati. Purtroppo molti server di posta elettronica, in special modo quelli universitari,  hanno dei firewall con livelli di protezione molto alti. Vi invitiamo  anche a verificare le modalità di tale azione, proprie del service di posta elettronica da voi utilizzato, nonché, se necessario, a contattare i tecnici informatici che lo gestiscono.

 
Sui temi trattati in questa newsletter, e altri che si aggiungeranno nei prossimi giorni, segui gli aggiornamenti nelle apposite sezioni del Sito.
Newsletter n. 4/2021 - 30.04.2021