Newsletter AIP - Associazione Italiana di Psicologia N. 2 - 2018


Newsletter  AIP - Associazione Italiana di Psicologia N. 2 - 2018


INDICE
- Vita associativa
- Rinnovo iscrizioni
- News
- Attività formative
- Valutazione
- Internazionalizzazione
- CUN
- Approvazione scuole di specializzazione in psicologia


VITA ASSOCIATIVA 

In febbraio si sono tenuti a Roma il 20 il direttivo e il 21 l’assemblea dei soci. Bisognava approvare il bilancio consuntivo 2017 e preventivo 2018, e le modifiche di statuto rese urgenti dalla necessità di completare la pratica di richiesta al Ministero della Salute per inserire l’AIP tra i consulenti scientifici: aspetto di grande rilevanza specie dopo il passaggio a questo ministero della vigilanza sulla professione psicologica.

Sul punto del bilancio è rilevante la persistenza di residui attivi, dovuti all’incremento dei soci negli ultimi anni, oltre che alla oculata e attenta gestione da parte del precedente tesoriere Pierluigi Zoccolotti, che colgo l’occasione per ringraziare per il suo prezioso lavoro. Per utilizzare al meglio questi residui e programmare ulteriori attività utili per i soci, il direttivo ha approvato una serie di iniziative che brevemente riassumo.

  • Riduzione della quota sociale e strategia per agevolare il rientro dei soci morosi, come esposto più avanti nella apposita sezione di questa newsletter.
  • Ripartizione dei contributi alle sezioni, lasciando immutato il gettito nonostante le diminuzioni di entrate per la riduzione delle quote; in modo da non pregiudicare, ma anzi incrementare, l’attività delle sezioni.
  • Mantenimento ancora per quest’anno 2018 dell’inclusione nella quota dell’abbonamento a una rivista a scelta fra quelle previste già negli anni precedenti, ma cambiando le procedure di conferma nel sito, che per alcuni inghippi tecnici non avevano consentito a molti soci, pur in regola, di ricevere di fatto la rivista. Nel sito verranno date informazioni e istruzioni al riguardo. Nel corso di quest’anno il direttivo si riserva di verificare non solo la funzionalità ma anche l’effettivo gradimento da parte dei soci dell’abbinamento della rivista alla quota, esplorando per il 2019 anche eventuali soluzioni alternative: ad esempio accordi con gli editori e le redazioni di alcune riviste disponibili, per una presenza di AIP più ‘istituzionale’.
  • Aumento delle opportunità di formazione per i soci, aggiungendo alle consuete scuole di metodologia di Bertinoro altri momenti formativi su temi di frontiera per la ricerca psicologica.
  • Maggiore investimento sulla internazionalizzazione, e in particolare sulla adesione all’INPA e all’EFPA, tramite un possibile aumento della somma a ciò destinata e del finanziamento delle nostre delegazioni nei board dell’Associazione europea degli psicologi.

Anche su questi temi troverete notizia in altre parti della newsletter e nel sito.

Sappiamo che il bilancio non è un mero fatto tecnico ma è lo strumento di programmazione delle attività, ed è intenzione del direttivo assestare la gestione della Associazione in base al numero crescenti di soci: anche ricorrendo all’affidamento all’esterno di servizi che attualmente sono autogestiti, che consentirebbe non solo una migliore funzionalità gestionale, ma anche un risparmio complessivo sul piano finanziario.

Una apposita commissione – che chiamo scherzosamente “per le riforme” - è stata costituita per procedere a revisioni sia delle procedure regolamentari, sia del funzionamento amministrativo e gestionale; alla prossima assemblea annuale questo ci consentirà di presentare novità non secondarie per la vita associativa.

C’è poi da segnalare l’attività del comitato scientifico, appena formalizzato nello Statuto revisionato, che è composto dai coordinatori delle sezioni più presidente, vicepresidenti (uno dei quali a turno semestrale è stato delegato al coordinamento) e da un membro espresso dalla Commissione Etica. Il comitato avrà, in base alle sue funzioni – che potete leggere nello statuto revisionato e nell’integrazione del regolamento all’art. 16 – il compito di proporre documenti in risposta al sollecito del CUN a pronunciarci riguardo la proposta ministeriale di revisione delle classi di laurea e dei settori scientifico-disciplinari. Il documento dovrà essere concordato auspicabilmente con CPA e CNOP e proposto al CUN entro i primi di aprile. Naturalmente verrete tempestivamente informati sull’andamento di questi lavori, anche tramite i coordinatori delle sezioni.

Come si può vedere da questo breve e sintetico commento, tanto c’è da fare all’interno della nostra Associazione, e tante sinergie devono essere attuate per aumentare l’efficacia verso l’esterno: al riguardo l’assemblea ha consentito – oltre la rituale approvazione di bilanci e modifiche di statuto – di ascoltare le voci di interlocutori istituzionali dell'AIP (molti dei quali pure nostri soci): Rino Falcone per l'Istituto di Scienze e Tecnologie Cognitive del CNR, Linda Cassibba per la CPA, Chiara Berti per il CUN, Patrizia Bisiacchi per il Comitato nazionale dei garanti per la Ricerca (CNGR), Bruna Zani per lEFPA, Giancarlo Tanucci per il gruppo promotore della Consensus Conference sul Counselling, Fulvio Giardina per il CNOP. Non ha potuto presenziare Raffaella Rumiati, vicepresidente dell’ANVUR, che manderà una comunicazione scritta da pubblicare nel sito. Con tutti questi interlocutori collaboreremo per affermare in tutte le sedi i fondamenti scientifici della psicologia e delle sue applicazioni formative e professionali, curando che essa sia apprezzata (e valutata) in modo adeguato, in linea con gli scopi statutari della nostra Associazione.
SD


RINNOVO ISCRIZIONI E PIANO PER I RIENTRI

Ricordiamo che la quota di iscrizione per il 2018 è stata ridotta dalla delibera del Direttivo di gennaio scorso a Euro 100 per i soci ordinari, 30 per gli affiliati; e può essere effettuata dal sito al link http://www.aipass.org/pagamenti. Occorre fare attenzione a ribadire la scelta della rivista (come detto, le opzioni sono per il 2018 le stesse degli anni precedenti) che non è automatica ma va rinnovata ogni anno per diventare operativa.

Per quanto riguarda eventuali arretrati dovuti per la regolarizzazione, il direttivo – anche in coerenza con quanto previsto nello statuto e nel regolamento circa la posizione di soci ‘morosi’ e ‘decaduti’ (dopo il secondo anno di morosità) - ha approvato la proposta di recuperare un massimo di 2 anni arretrati (più ovviamente l’anno in corso) di quote non versate dai soci morosi che intendono ‘rientrare’ a pieno titolo. Le cifre arretrate da recuperare sono basate sulle cifre attuali per l’anno 2018 (100 e 30 euro).

Quindi il costo massimo del rientro è 200 Euro per i soci ordinari, 60 per gli affiliati, oltre l’anno in corso: questo si auspica possa favorire molti colleghi che intendono rientrare nel pieno possesso delle loro qualità di soci effettivi. Per quanti in passato hanno pagato quote maggiori per il rientro (tenendo anche conto che le quote annuali erano più elevate di quelle attuali) il direttivo, a richiesta degli interessati, è disponibile a trovare per i prossimi anni modalità di compensazione compatibili con i regolamenti.


NEWS (dal presidente, dal direttivo, dalle sezioni, dalle commissioni e gruppi di lavoro)

  •  Sito - È stato nominato responsabile scientifico del sito il segretario Gianluca Castelnuovo (il regolamento prevede che questa mansione possa essere assunta da un componente del direttivo). Si coglie l'occasione per ringraziare il precedente responsabile scientifico, Davide Massaro. Per la gestione tecnica del sito è stato confermato Carmine Piscopo che, con apposito contratto era già subentrato nel 2017 a Massimo Grieco, il quale ha assunto altra carica nell'Università La Sapienza, e che pure ringraziamo per il suo lavoro.
  • Gruppo di lavoro sulla formazione con CNOP e CPA. È stato confermato come rappresentante, oltre il presidente, anche Sergio Salvatore, entrambi in continuità: prima lo erano come CPA, ora come AIP. Nel gruppo di lavoro hanno delega a portare in discussione – in aggiunta agli argomenti già aperti: problema degli accessi, passaggio a classe di numerosità inferiore, proposta di ciclo unico, tirocini curriculari e post-lauream, revisione esame di abilitazione, formazione di terzo livello - anche i temi del riordino delle classi di laurea e dei SSD. I rappresentanti recepiranno proposte del comitato scientifico e/o dai CE di sezione (es. documenti approvati che necessitano di condivisione con CPA e CNOP); i documenti prodotti congiuntamente dal gruppo verranno poi proposti per la ratifica al direttivo in via telematica.
  • Gruppo di lavoro AIP-CNR ISTC. Sono stati confermati Fabio Lucidi e Pierluigi Zoccolotti, oltre ovviamente Olga Capirci. Sono auspicate sinergie per progetti di ricerca e formazione, pubblicazioni congiunte (sulle riviste GIP e Sistemi Intelligenti), esperienze di internazionalizzazione, scambio di informazioni su social media.
  • Nuovi gruppi tematici
    • Psicologia dello sport - proposto da Marco Guicciardi, Donatella Spinelli, Fabio Lucidi, Mario Fulcheri, Donatella Di Corrado, Luca Mallia, Caterina Gozzoli, Luisa Girelli.
    • Psicologia giuridica - proposto da Patrizia Patrizi, Daniela Pajardi, Antonietta Curci, Santo Di Nuovo, Patrizia Catellani, Anna Maria Giannini, Paola Di Blasio, Maria Cristina Verrocchio, Irene Petruccelli, Valeria Verrastro, Letizia Caso.
  • Documenti sezione sviluppo ed educazione. Sono stati ratificati dal direttivo per l’invio agli organismi competenti due documenti: uno sullo psicologo scolastico, l’altro su “diffusione della conoscenza in Psicologia per l'insegnamento in ambito accademico e per la terza missione” - Analisi e proposte sull’istituzione del sistema integrato di educazione e di istruzione da 0 a 6 anni”. Su questo tema è stata costituita con DM 48 del 18 gennaio una commissione ministeriale di cui fa parte, per la psicologia, Tullia Musatti del CNR. 
  • Bando Mini-borse bandite dalla sezione Psicologia per le organizzazioni http://www.aipass.org/bando-mini-borse-di-studio-ed-2018-call-aip-psicologia-le-organizzazioni
  • Un cervello da... provare - La settimana mondiale del cervello -  Sabato 17 marzo 2018, ore 09.00-18.00 - Via Nirone, 15 – Milano e Sala Convegni “Giuseppe Piana”- Via Emilia Parmense, 84 – Piacenza. Entra in un laboratorio di neuroscienze, scopri gli strumenti dei ricercatori e mettiti alla prova! La Research Unit in Affective and Social Neuroscience, Dipartimento di Psicologia apre le porte al pubblico. http://www.unicatt.it/eventi/evt-un-cervello-da-provare-screening-workshop-laboratori-seminari-e-mostre
  • Diagnosi: Senso e sensibilità. Il Manuale Diagnostico Psicodinamico (PDM-2) (Roma, 23 marzo 2018 – Milano 24 Marzo 2018). Informazioni al link http://aipass.org/diagnosi-senso-e-sensibilit%C3%A0-il-manuale-diagnostico-psicodinamico-pdm-2
  • La Tecnica delle Storie Disegnate nei contesti psico-educativi (Bologna, 11 aprile 2018). Informazioni al link: http://aipass.org/la-tecnica-delle-storie-disegnate-nei-contesti-psico-educativi
  • 4th international workshop “City from the sea” (Napoli, 16-21 aprile 2018). Informazioni al link: http://www.aipass.org/cities-sea-city-port-system-and-waterfront-common
  • La civiltà dell’Immagine (Napoli, 11 maggio 2018). Informazioni al link: http://aipass.org/la-civilt%C3%A0-dell%E2%80%99immagine-convegno-internazionale
  • Salute mentale perinatale: dalle attuali politiche sociosanitarie italiane alle attività dei servizi offerti alla popolazione (Padova, 12 maggio 2018) Informazioni al link: http://aipass.org/salute-mentale-perinatale-dalle-attuali-politiche-sociosanitarie-italiane-alle-attivit%C3%A0-dei-servizi
  • Festschrift in honor of Cesare Cornoldi (Padova, 6 giugno 2018) Informazioni al link: http://www.aipass.org/festschrift-honor-cesare-cornoldi-padova-06062018
  • XII Convegno Nazionale S.I.P.CO. Società Italiana di Psicologia di Comunità (Palermo, 7-9 giugno 2018). Informazioni al link: http://www.sipco.it/news.php?id=119
  • 9th European Working Memory Symposium (Pavia, 29-31 Agosto 2018). Informazioni al link: http://www.aipass.org/ewoms-9-pavia-29-31-august-2018
  • Conferenza internazionale a Firenze. La seconda conferenza internazionale su “Healthier societies fostering healthy organizations: Cross-cultural perspectives” si terrà a Firenze dal 30 Agosto al 1 settembre 2018, organizzata dal Dipartimento di scienze dell’educazione e psicologia (referente Annamaria Di Fabio). Sono previsti workshop e simposi sul tema della promozione del benessere delle persone nelle organizzazioni e nelle società in una prospettiva cross-culturale. Informazioni al link: https://www.scifopsi.unifi.it/vp-358-seminari-e-workshop-scifopsi-2018.html
  • Congresso Psicologia per le Organizzazioni - Il XVI Congresso Nazionale «La psicologia del lavoro e il suo impatto sociale: il dialogo con le organizzazioni» si svolgerà a Roma, dal 27 al 29 settembre 2018, presso l’Università Lumsa, Piazza delle Vaschette 101. Key note speaker: Prof. Michael Frese (National University of Singapore)
  • Congresso internazionale di Psicologia Clinica.  Come in precedenti edizioni, AIP è istituzione collaboratrice dell'11° International Congress of Clinical Psychology, che si terrà a Granada in Spagna dal 25 al 28 ottobre 2018).  Informazioni al link: http://www.aipass.org/collaboration-11th-international-congress-clinical-psychology-granada-spain
  • Giornate di studio sulla storia della psicologia italiana. Su iniziativa di alcuni soci sono state proposte iniziative a carattere tematico (es. strumentazioni della psicologia sperimentale; storia psicologia giuridica, dello sport in Italia, ecc.) o a carattere regionale (un primo è programmato sulla storia della psicologia siciliana).

Altre iniziative delle Sezioni sono già state pubblicizzate nel sito, inclusi alcuni congressi annuali:


 ATTIVITA' FORMATIVE
Le Scuole di Metodologia attivate nel 2018, a cura di Antonio Chirumbolo, riguarderanno:

  • Modelli di equazioni strutturali e applicazioni LISREL. Docente: Prof. Fabio Presaghi, Università Roma Sapienza, Bertinoro 1-7 Luglio 2018
  • Il modello lineare generale, misto e generalizzato. Docente: Prof. Marcello Gallucci, Università di Milano Bicocca, Bertinoro 26 Agosto – 1 Settembre 2018

 Altre scuole di formazione sono previste nel 2018:

  • La Sezione Psicologia per le Organizzazioni, in collaborazione con la Scuola di Dottorato di Verona, organizza una International Summer School sul tema "Longitudinal Data Analysis" ad Alba di Canazei, dal 2 al 6 luglio 2018 (notizie nella newsletter della sezione: https://mailchi.mp/8c968d692eb2/aip-sezione-psicologia-per-le-organizzazioni-newsletter-gennaio-392351?e=d84424d5bf)
  • Una scuola sulle metodologie delle Scienze Cognitive è in programmazione, in date e con tema specifico da definire, nel Cilento (a cura di Orazio Miglino dell’Università di Napoli).
  • Una scuola sui disturbi di personalità: 1st International Summer School “Personality disorsers - New developments in assessment, treatment, and basic research”: pdat.lakecomoschool.org   

 Sono inoltre in programmazione corsi per il supporto ai soci nella presentazione di progetti per finanziamenti internazionali.


VALUTAZIONE
Segnaliamo il volume appena pubblicato da Oxford University Press su “Measuring Research: what everyone needs to know”, di R. Cassidy Sugimoto e Vincent Larivière. Molto interessante in ottica di “bibliometria responsabile”. Per dettagli: https://www.nature.com/articles/d41586-018-02398-z


INTERNAZIONALIZZAZIONE

Riguardo la partecipazione di nostri soci ai boards EFPA, ai report già inviati di Adriana Lis sull’Assessment (1/2018) e di Santo Di Nuovo sulla Geropsychology (2017), si aggiungeranno a breve (e verranno pubblicati nel sito) quelli di Paola Perucchini sullo Standing Committee “Psychology in Education” e successivamente quello di Remo Job che parteciperà al Board of Scientific Affaires a Londra il prossimo 11-12 maggio.


CUN

Si è svolto il 22 febbraio a Roma, nella sede del ministero, un incontro dei presidenti delle Associazioni Scientifiche area 11 CUN. Oggetto dell’incontro è stato una consultazione sulla richiesta di parere al CUN da parte del Ministero con nota dell’11/1/2018 (su cui Chiara Berti ha ampiamente riferito in Assemblea AIP). Erano presenti i presidenti di associazioni di Storia, Filosofia, Psicologia, Pedagogia, Antropo-demo-etnologia, Geografia (un coordinatore per disciplina ove le Associazioni sono più di una). Presenti anche i rappresentanti CUN di area 11 (D'Angelo, Berti, Perillo); dalla loro presentazione e dall'ampia discussione tra i presidenti sono emerse le seguenti considerazioni.
La nota ministeriale – originata formalmente dalla revisione periodica prevista dalla legge 240 - richiede un parere che investe potenzialmente una gamma ampia di problemi: non solo la "semplificazione" dei SSD ma anche il riassetto delle Aree CUN, dei macrosettori, dei SC, delle classi di laurea, tutti aspetti fortemente interconnessi. La "semplificazione" richiesta dalla Ministra – come ha espressamente chiarito la presidente del CUN - non vuol dire necessariamente riduzione quantitativa, ma riordino qualitativo, quindi razionalizzazione ai fini di un migliore funzionamento. "Razionale" vuol dire mirato, e sensato (in direzione sia culturale che pratica). Cambiare non è bene di per sé: è logico e utile a condizione che si sappia bene perché cambiare e che conseguenze può avere il cambiamento. A tal fine saranno necessarie previsioni (magari mediante simulazioni, che il CUN potrebbe fare) di ciò che il cambiamento potrà portare a livello di ordinamenti, ma anche di ASN e VQR.
Pertanto tutti i presenti si sono dichiarati contrari ad operazioni di riduzione puramente quantitative, alla trasposizione meccanica dei SSD negli attuali SC, ad un acritico adeguamento agli ERC: misure esplicitamente definite non mirate e non sensate, quindi irrazionali nel senso sopra descritto, e quindi per nulla 'semplificanti' ai fini funzionali (anzi…!)
Peraltro il CUN entro aprile non deve e non può dare pareri o avanzare proposte su impianti classificatori rimodulati in modo articolato (non ne avrebbe la ragione né il tempo), ma piuttosto deve definire un modello essenziale di razionalizzazione, nel senso sopra detto, dell'architettura delle aree, delle classi di laurea, dei macrosettori, dei SC, dei SSD, rinviando ad una successiva proposta l'articolazione specifica. Nella stessa direzione si erano pronunciati nell'incontro al CUN del 1/2/2018 sia il presidente CRUI Manfredi che il capo dipartimento MIUR Mancini.
Nel merito del dibattito sui SSD, la difesa della disciplinarità (quindi specificità scientifica e culturale dei settori) è la premessa per una vera inter-disciplinarità (che non può essere l'alibi per cancellare discipline importanti). Non ha senso l'eliminazione di ambiti di ricerca magari minoritari in termini di numerosità di docenti afferenti, ma essenziali sul piano scientifico e formativo, assorbendo tutto nel mainstream che travolgerebbe non solo ambiti necessari per la didattica ma anche i destini personali di chi in questi ambiti lavora. Si pensi - a proposito di revisioni - alle ricadute sull'ASN in cui attualmente un commissario dei SSD componenti il SC, o almeno il ricorso a pareri esterni, sono previsti per SSD quantitativamente minori, che finirebbero altrimenti per estinguersi.
Eventuali operazioni di revisione devono tenere conto delle attuali differenze tra le aree, evitando interventi lineari uguali per tutti. Ad esempio, se si volessero 'semplificare' i SSD rapportandoli al SC, va tenuto conto che nell'area 11 (la nostra) il rapporto SSD-SC è 2 a 1, nell'area 10 è 4 a 1, in altre aree addirittura quasi coincidono… Se si trattasse di ridurre il rapporto medio a 2 a 1, noi di area 11 ci siamo già!        
Teniamo conto che in alcuni ambiti disciplinari (aree scientifiche, o giuridiche) ci sono ragioni e spinte all'accorpamento di SSD; mentre nell'area 11 le associazioni (tutte quelle presenti al tavolo CUN) si sono già pronunciate per mantenere di norma i SSD attuali, addirittura con la dichiarazione di filosofi, geografi ed etno-demo-antropologi – chiaramente provocatoria, ma ben motivata – di aumentarli anziché diminuirli…
Inoltre, qualunque operazione di revisione deve tenere conto degli usi diversi di ciò che cambia: un conto è modificare (per esempio, i SSD o i SC) a fini didattici, cioè cambiando la struttura degli ordinamenti – come le differenze tra insegnamenti di base, caratterizzanti, e affini e relative proporzioni e articolazioni interne; un conto è usare queste modifiche anche per l'ASN, per la VQR, per il finanziamento della ricerca, ecc.
Per quanto riguarda i tempi del parere del CUN e della relativa consultazione aperta con le associazioni, si ribadisce che entro aprile si tratterà della architettura generale e sue possibili revisioni e razionalizzazioni.
Il mio personale parere, che ho consegnato insieme alle presenti note al comitato scientifico AIP che si sta occupando della questione, è che, riguardo alle proposte di eventuale ritocco delle aree CUN, c'è spazio e possibilità per la richiesta di un'area psicologica, in quanto bibliometrica e dunque diversa dalle altre parti dell'area 11 (già classificata ai fini della valutazione come 11b), magari collegandosi con parti di altre aree bibliometriche mirate alle scienze della salute. Sulle classi di laurea si possono discutere aspetti di specificità, di regolamentazione delle interclassi e dei curricula, di numerosità delle classi di nostra pertinenza, di sperimentazione del ciclo unico.
Sui criteri di eventuale ristrutturazione di SSD e SD sarebbe utile affrontare inizialmente aspetti generali di ‘sistema’, riservandosi specificazioni successive dopo che il CUN avrà dato il parere, che su questo aspetto non credo entrerà in proposte specifiche entro aprile.

(nota di S.D.)

 
Dalla Newsletter CUN del 1 marzo 2018: decreti sul reclutamento di nuovi ricercatori
È stato pubblicato nella GU del 26.02.2018, n. 47, il Decreto 20.12.2017, recante il "Programma per reclutamento di giovani ricercatori Rita Levi Montalcini”. (Testo del decreto)
 È stato pubblicato sul sito MIUR con decreto 27.02.2018, n. 407 l'Avviso del Programma Operativo Nazionale Ricerca e Innovazione 2014-2020, aperto agli atenei statali e non statali aventi sede amministrativa e operativa nelle regioni in ritardo di sviluppo o nelle regioni in transizione. (Testo del decreto)
 È stato pubblicato il testo del DM 28.02.2018, n. 168 con il quale si istituisce un Piano Straordinario per il reclutamento dei ricercatori di tipo B. (Testo del decreto)
 


APPROVAZIONE SCUOLE DI SPECIALIZZAZIONE IN PSICOLOGIA

Il CUN, condividendo la necessità di un intervento di riordino delle Scuole di Specializzazione di Area Psicologica, sostanzialmente rimaste inalterate dal 2006, nella seduta del 22 febbraio ha espresso al Ministero un parere favorevole sullo schema di decreto concernente il riordino degli ordinamenti didattici di tali Scuole di Specializzazione, rilevando la necessità di apportarvi alcune modifiche, non sostanziali e indicate nel parere, sia nel corpo del decreto in esame sia nelle tabelle delle attività formative di tutte e cinque le tipologie di scuola previste nella proposta di riordino. (Il parere è integralmente riportato nel sito). Adesso si attende la formalizzazione da parte del ministero della istituzione delle Scuole riordinate.

Sui temi trattati in questa newsletter, e altri che si aggiungeranno nei prossimi giorni, segui gli aggiornamenti nelle apposite sezioni del Sito.


Newsletter n. 2 - 4.03.2018